Apple estende la clausola 2.25. “No” alle app che ne consigliano altre.

L’uscita di AppGratis, la nota applicazione che permetteva di scaricare app gratis consigliate da loro, dall’AppStore, ha segnanto una svolta nelle politiche della Apple che ha deciso di estendere la normativa 2.25 del contratto con gli sviluppatori.

app stop  clausola 2.25

 

Apple estende la clausola 2.25. “No” alle app che ne consigliano altre.

Le motivazioni sono chiare : non sarà più permesso raccomandare applicazioni di terzi parti, il tutto per evitare di far scalare le classifiche ad app specifiche.

[ad#HTML-heyos-468×60]

Anche se fino a meno di 2 settimane fà alcune app della stessa tipologia sono state aggiornate, Apple ha deciso di stendere la clausola 2.25.

Vediamo come e in cosa consiste:

Non sono ammesse tutte le applicazioni che promuovono o raccomandano applicazioni altrui, nè quelle che permettono di condividere applicazioni e di cercarle attraverso un box di ricerca, poichè non risulterebbero abbastanza differenti dall’App Store stesso.

Sullo store sono molte le app che forniscono un servizio simile e che hanno dietro un enorme ricavo ma che presto si presume non supereranno i prossimi aggiornamenti uscendo per sempre dallo Store Apple.

[ad#HTML-heyos-468×60]

Piccolo consiglio: se avevate in mente di creare un’app simile cambiate idea visto che siete ancora in tempo. Le speranze che Apple accetti un’app del genere sono davvero molto basse se non uguali a zero.

[ad#HTML-heyos-468×60]
Scarica Zoelounge, l’app gratuita che ti offre le news sul mondo Apple in tempo reale grazie alle notifiche push.
 [ad#HTML-video-ebuzz]
[ad#HTML-affiliago1-300×250]

 

Related Posts with Thumbnails